Volare lontano, trovare il proprio futuro: il progetto Erasmus

 

"Alcune strade portano più a un destino, che a una destinazione" (Jules Verne)

 

Il mondo è sempre più piccolo, le distanze si accorciano, i paesi sono sempre più vicini e per i nostri ragazzi si aprono le porte di  mondi nuovi.

Poter vivere all'estero non è solo un modo per imparare una lingua, ma è l'occasione per mettere in pratica le conoscenze acquisite durante l'anno, confrontarsi con ragazzi e realtà diverse,  scoprire continuamente cose nuove.

Partire per un progetto Erasmus non significa mai arrivare a destinazione, ma partire per costruire il proprio futuro.

 

Un'occasione unica per i nostri ragazzi e su cui si vuole continuare a investire e lavorare.

 

Quest'anno due le destinazioni: Irlanda per i ragazzi di ristorazione e servizi all'impresa  e Parigi per i motoristi, tutti provenienti dall’AFGP Bonisgnori di Remedello.

 

Il progetto viene realizzato in partnership con la Scuola Centrale di Formazione (http://www.scformazione.org/) e rientra nel progetto Sportello Europa 2: la Mobilità Transnazionale per l’Internazionalizzazione delle Competenze.