Storia

A.F.G.P. Centro Artigianelli si colloca all’interno dell’Istituto Artigianelli, fondato il 3 dicembre 1886, da padre Giovanni Battista Piamarta, e si inserisce nella collaudata tradizione di formazione professionale della Congregazione religiosa “Sacra Famiglia di Nazareth”, iniziata dal fondatore nel marzo 1900 , in Istituto. San Giovanni Battista Piamarta è considerato  uno dei pionieri della preparazione dei giovani al mondo del lavoro.

Infatti, a partire dalla modesta tipografia, riuscì  a dar vita a  ben quindici laboratori, dai fabbri ai falegnami, dai muratori ai calzolai, imponendosi all’ammirazione della città di Brescia  e provincia, per la promozione umana e professionale offerta a centinaia di giovani provenienti da situazioni familiari ed economiche particolarmente delicate.

Dopo la sua morte (1913), le specializzazioni si sono aggiornate sulle esigenze del mercato del lavoro, caratterizzato dal passaggio dall’artigianato all’industria, inserendosi nel processo di scolarizzazione, per lo più attraverso corsi triennali di avviamento al lavoro e corsi biennali di Scuola Tecnica, sempre privilegiando una seria preparazione pratica.
Il modello educativo e formativo dell’Istituto Artigianelli, che ha contribuito non poco alla creazione di piccole e medie aziende del territorio bresciano, è stato esportato anche all’estero, continuando allo sviluppo sociale di Paesi emergenti.

Nella Chiesa dell’Istituto Artigianelli riposano le spoglie mortali del fondatore della Congregazione religiosa “Sacra Famiglia di Nazareth”, San Giovanni Battista Piamarta, canonizzato il 21 ottobre 2012, da papa Benedetto XVI.

 

 

Il Centro Artigianelli attiva percorsi diurni triennali in D.D.I.F. nei settori di:

  • Elettrico-Elettronico;
  • Meccanico;
  • Grafico;
  • Agricolo-Florovivaista;

per rispondere alle esigenze educative e formative dei giovani che vogliono entrare nel mondo del lavoro, possedendo specifiche competenze.
L’evolversi delle esigenze e delle metodologie educative ha visto il Centro Artigianelli progredire nella ricerca di sistemi che pongono l’attenzione e la centralità dell’attività formativa al servizio dei giovani allievi/e.

Allo stesso modo, nell’ambito della veloce innovazione tecnologica, l’impegno del Centro Artigianelli  è quello di aggiornare sistematicamente i laboratori con attrezzature tecnologiche ed informatiche che favoriscano un’adeguata acquisizione delle competenze necessarie per entrare nel mondo del lavoro da operatori qualificati.

Con radici tanto solide, il Centro Artigianelli sente l’impegnativa responsabilità, di essere al servizio della preparazione umana e professionale dei ragazzi del e per il nostro tempo.

Laboratori

  • 1 laboratorio di automazione industriale;
  • 2 laboratori con lavagna interattiva multimediale;
  • 1 laboratorio elettromeccanico;
  • 1 laboratorio elettronico;
  • 3 laboratori elettrici;
  • 1 laboratorio domotica-fotovoltaico;
  • 2 laboratori d’informatica di base, specialistico per CAD/CAM con lavagna interattiva multimediale;

 

 

  • 1 laboratorio legatoria ed allestimento;
  • 1 laboratorio metrologia;
  • 1 officina meccanica;
  • 1 laboratorio CNC;
  • 1 laboratorio stampa;
  • 2 laboratori di prestampa;
  • 1 laboratorio di misure elettriche;
  • 19 aule didattiche;
  • 1 palestra;

Servizi aggiuntivi

  • 1 campo sportivo in sintetico;
  • 1 piastra polivalente scoperta;
  • 1 mensa;
  • 1 bar;
  • 1 giardino parco;
  • 1 chiesa;


L’Istituto Artigianelli, collocato nel cuore della Brescia romana, confina con il Museo di Santa Giulia e dista 200 mt dal Capitolium; dispone di un ampio parcheggio interno, con annesso cortile pedonale e di una struttura organizzata per convegni/meeting, con quattro ambienti di diversa capienza. 

Servizi offerti

  • orientamento e riorientamento per attività individuali e di gruppo che supportano le scelte scolastiche, formative e lavorative degli allievi in obbligo formativo;
  • accoglienza ed accompagnamento di allievi in possesso di certificazione di disabilità medio-lievi  in percorso formativo personalizzato;
  • orientamento e formazione per le attività erogabili all’interno del catalogo Dote Unica Lavoro;
  • formazione e servizi di accompagnamento per apprendisti all’interno della rete provinciale “Formapprendisti”;
  • percorso spirituale, gestito da un padre, quale coordinatore educativo;