Nello svolgimento del Servizio, il CDD si ispira al rispetto della personalità del portatore di handicap ed opera per il superamento della sua condizione di irrecuperabile e per la sua crescita evolutiva nella prospettiva di una progressiva e costante socializzazione, in particolare il Servizio deve concorrere alle finalità sopra indicate con attività volte a facilitare l’autonomia personale, il rapporto con il contesto ambientale, il mantenimento del livello culturale, le potenzialità occupazionali e far fronte alle esigenze riabilitative e terapeutiche. 

Il CDD, per le persone che lo frequentano da molto tempo, è diventato un reale spazio di “vita adulta autonoma”, un riferimento essenziale per il significato quotidiano dell’esperienza e la ricerca condivisa del miglior benessere possibile. 

L’ambiente del CDD chiede  agli utenti di spendersi ogni giorno – per come ciascuno ne è in grado - in una dimensione “esistenziale” realistica. Il concetto di  “centralità della persona”, è l’elemento fondante del nostro lavoro educativo; il tentativo è infatti quello di   agire con uno sguardo globale su ciascuno che si traduce costantemente in una progettazione personalizzata. 

Non si tratta solamente di costituirsi e offrirsi come centro attento a cercare risposte ai bisogni, ma anche come centro che, a partire dai bisogni che emergono, propone a tutti - educatori, utenti e familiari compresi - di diventare protagonisti della ricerca che si apre. Il percorso proposto nel Servizio del CDD mira a realizzare una piena e reale integrazione dei principali ambiti esistenziali dei soggetti, partendo da un piano personale e soggettivo per poter vivere con l’autonomia possibile nella dimensione sociale e affrontare le richieste del mondo circostante e della vita adulta e il più possibile autonoma. e favorisce lo sviluppo di tutte le componenti della personalità in modo armonico.

Le attività sono mirate al consolidamento di un’Identità e allo sviluppo di un’autostima: offrire ai soggetti le opportunità e gli stimoli per acquisire un’autostima positiva e una chiara definizione di sé creando un clima relazionale positivo e di sostegno in cui ognuno si senta stimato e rispettato. 

L’autostima è una dimensione psicologica fondamentale nel processo di costruzione della personalità: sentirsi bene riguardo a quello che si sente di essere consente di apprendere in maniera più efficace, aiuta ad affrontare tensioni e a sviluppare adeguate strategie per fronteggiarle, oltre  a permettere delle prospettive esistenziali possibili.